Torna all'indice di Sistema Musica
gennaio 2003

accademia corale stefano tempia

L'Una e Cinque: voci in comune


Ensemble L'Una e Cinque

L'ensemble vocale e strumentale L'Una e Cinque nasce ufficialmente a Torino nel novembre del 1995. Racconta Marco Andrioletti, direttore artistico del gruppo: "Stefano Maccagno, per diversi anni mio insegnante di musica, scriveva arrangiamenti anche per voci e mi ha trasmesso l'entusiasmo per il canto. Conoscevo Giorgio Celestre (il basso del gruppo) con il quale avevo condiviso esperienze corali in alcuni ensemble. L'idea di una formazione a cappella lo entusiasmò ma eravamo solo in due! Non era semplice trovare gli altri componenti per un progetto che prevedeva un repertorio diversificato e prove intense". Poi il suggerimento di un amico li fece incontrare con un giovane pianista: si aggiunse così al duo Gianfranco Montalto (tenore). "Tutti e tre andammo a Verona per seguire un seminario tenuto dagli Swingle Singers - continua Andrioletti. - Quell'esperienza rafforzò ulteriormente il desiderio di realizzare un progetto di gruppo e a poco a poco cercammo gli altri elementi, sino a ultimare l'organico necessario". E così arriva anche Gianluca Savia (voce in falsetto).
Solitamente in cinque, a seconda del programma i componenti del gruppo variano: Selanna Martorana è il soprano per alcuni programmi e Giorgia Renosto per altri; Arianna Fornero si unisce quando serve un contralto.
La scelta dei collaboratori "temporanei" avviene in base alle qualità della persona. Precisa Andrioletto: "Amiamo circondarci di artisti che vivono la musica con semplicità, che desiderano approfondire forme e generi senza discriminazione, che non basano il loro rapporto con il canto compiacendosi esclusivamente del proprio timbro e che non siano alla ricerca di realtà per "mettere in luce" la propria persona o la propria conoscenza della materia. Cantare a cappella richiede una sorta di "disponibilità" verso le altre voci, cosa che non sempre accade quando si è abituati a cantare da soli. Il singolo deve sentirsi elemento al servizio di una "comunità"".
Una curiosità: l'origine del nome. "Volevamo un nome simpatico, fuori dagli schemi tradizionali. L'Una e Cinque uscì per caso: è l'orario in cui si prese la decisione, seppure in quel periodo la nostra formazione (per pura coincidenza) contava una voce femminile e cinque maschili".
Nel corso degli anni L'Una e Cinque ha partecipato a concorsi, festival, rassegne e trasmissioni televisive; oltre ai concerti tiene anche masterclass e seminari per le scuole. E il sogno nel cassetto? "Creare a Torino un Laboratorio di canto corale moderno finalizzato a organici limitati, stimolando soprattutto i più giovani verso un tipo di esecuzione "a corpo libero" che dia molto spazio alla creatività e alla fantasia". Buona fortuna. (c.f.)

NAVIGARE IN MUSICA
segui il link Il sito del gruppo vocale l'Una e Cinque
CALENDARIO SETTIMANALE
segui il link 1 /18 gennaio
segui il link 19/25 gennaio
segui il link 26 /31 gennaio
martedì 28 gennaio
Conservatorio - ore 21
L'Una e Cinque
Un excursus nel repertorio italiano, classico, pop, spiritual e gospel